Archivio della categoria: Viaggi

Come raggiungere Zante in traghetto: guida

Zante, chiamata anche Zacinto, è una bellissima isola greca nel mar Ionio ed è parte integrante di un arcipelago formato proprio dalle isole Ionie. Zante è stata per secoli dominata dalla Repubblica Marinara di Venezia ed è nota alle cronache storiche anche per aver dato i natali al poeta Ugo Foscolo. Come tante altre isole greche, Zante fa del turismo la sua fonte economica primaria ed è particolarmente nota per il bel Parco nazionale marino, famoso per la presenza di un notevole numero di esemplari della tartaruga Caretta caretta. Tra i luoghi più visitati di Zante troviamo la Spiaggia del Relitto, una delle spiagge più fotografate del Mediterraneo, le Grotte di Keri, per molti paragonabili alla meravigliosa Grotta Azzurra di Capri, l‘Isola delle tartarughe e Capo Skinari. Sono tante le spiagge di Zante più gettonate dai turisti, come Makris Gialos, ricca di sabbia e ciottoli e con nelle vicinanze delle stupende grotte sottomarine. Chi ama lo snorkeling non può non visitare Xigia, mentre Psarou è nota per la sabbia fine e le sue acque basse. Anche la spiaggia di Tsilivi è molto frequentata, così come Banana, uno dei lidi più estesi di Zante. Oltre alle meraviglie naturalistiche, Zante si distingue anche per una vivace attività notturna, con numerosi locali nelle località Laganas e Argassi. Vediamo con la nostra guida come raggiungere Zante in traghetto.

Ventouris Ferries

Il collegamento marittimo Bari-Zante permette, oltre al trasporto delle persone, anche quello di veicoli di vario tipo, come automobili, moto, camper e minibus. La prenotazione con un certo periodo di anticipo consente di usufruire di vari sconti ed offerte promozionali, risultando quindi più conveniente. Sono previsti sconti anche per nuclei famigliari e gruppi di studenti ed è possibile prenotare online o semplicemente al telefono. Il traghetto per Zante parte ogni lunedì alle 17:00 e l’arrivo è previsto alle 13:30 del giorno successivo. La tratta per Zante prevede alle 10:45 l’arrivo a Cefalonia, altra bellissima isola greca dell’arcipelago formato dalle isole Ionie.

Red Star Ferries

Il traghetto Red Star Ferries raggiunge Zante con partenza da Brindisi alle 17:00 e alle 11:00, con variazioni del giorno e dell’orario di partenza a seconda della stagione. Red Star Ferries offre sconti per prenotazioni anticipate, con l’opzione Early Booking, uno sconto del 50% per i bambini da 4 a 12 anni ed il viaggio gratuito per i minori sotto i 4 anni d’età. Nel caso in cui si proceda all’acquisto simultaneo del biglietto d’andata e di quello di ritorno, si potrà usufruire di uno sconto dal 20 al 30% sulla tariffa di ritorno.

Ionian Group

Se vi trovate in Grecia, ma nella parte continentale, potete raggiungere Zante da Killini, con partenze e orari che dipendono dalla stagione, con frequenze maggiori durante il periodo estivo, naturalmente. Killini, secondo molti storici, corrisponde all’antica e leggendaria città greca di Cillene, nota alle cronache storiche per essere stata il rifugio dei Messeni, sconfitti da Sparta, prima della partenza verso l’Italia, in particolare la Sicilia, per fondare quelle che sarebbero successivamente diventate le famose colonie greche sul nostro territorio, a partire da Taranto e Siracusa.

Guida offerta da NetFerry Traghetti
Via del Mare, 26 -72100 BRINDISI
Tel. +39.0831.564257 – fax +39.0831.223042
Per approfondimenti: http://www.netferry.it

L’Australia: il paese dai grandi spazi

Se avete deciso di fare un viaggio suggestivo all’estero, alla ricerca della libertà, dell’avventura e dei grandi spazi, allora una meta ideale per le vostre vacanze è senza dubbio l’Australia.
L’Australia è infatti il sesto paese al mondo per estensione, ed ha un territorio che è paragonabile, per dimensioni, a quello dei 48 Stati Uniti d’America contigui, escludendo quindi l’Alaska e l’arcipelago delle Hawaii.
La popolazione australiana si concentra per circa l’85% sulle zone costiere, prevalentemente quelle sud-orientali, e quindi il vastissimo entroterra è incontaminato, selvaggio e quasi disabitato.

Se siete amanti dell’avventura potrete organizzare il vostro viaggio in modo da percorrere due direttrici molto suggestive, la Savannah Way, che attraversa la parte settentrionale del paese e connette Darwin con Broome, o l’altra che taglia in due il paese, da sud a nord, lungo la Explorers Highway. Oppure optare per il giro della Tasmania che ha quasi il quaranta per cento del suo territorio inserito in aree protette, parchi nazionali e riserve, o il giro dell’Australia del Sud.
Tutti questi itinerari vi faranno scoprire la bellezza dei grandi spazi e la natura incontaminata e spettacolare di questo magnifico paese.
Ma dovete sapere che per viaggiare in questi luoghi è necessario avere il visto Australia, che deve essere richiesto online, in modo del tutto gratuito, sul sito internet dell’ufficio australiano dell’immigrazione www.border.gov.au.
Il visto turistico ha durata di 12 mesi e permette di entrare in Australia per periodi di lunghezza fino a tre mesi alla volta. E’ un visto che può essere ideale anche per i turisti che raggiungono l’Australia per dei corsi di lingua inglese.

Ma vediamo più nel dettaglio le meraviglie di un itinerario citato in precedenza, la Savannah Way che vi condurrà da Darwin fino a Broome in circa 5 giorni, con l’auto. Incontrerete su questo percorso delle cascate spettacolari e delle gole verdi lussureggianti facenti parte del Nitmiluk National Park, dove potrete godervi delle escursioni in canoa e in barca. Più avanti avrete la possibilità di navigare sul fiume Victoria ed ammirare dalla barca coccodrilli ed enormi piante di baobab che non dimenticherete facilmente. Un’attrazione da non perdere è la Coolibah Crocodile Farm dove potrete ammirare centinaia e centinaia di enormi coccodrilli, dove sarete in compagnia anche di aquile e falchi che vi osserveranno dall’alto.
Proseguendo nell’itinerario incontrerete altri parchi come il Keep River National Park in cui si trovano siti di arte aborigena, gigantesche miniere di diamanti, grotte, riserve naturali, il Purnululu National Park patrimonio dell’Unesco con le sue formazioni d’arenaria arancioni, fino ad un grandissimo cratere formatosi per l’impatto di un meteorite con la superficie terrestre, di circa un chilometro di lunghezza, il Wolfe Creek Crater. Arriverete, sempre tra la natura mozzafiato, coccodrilli e baobab, fino a Derby dove potrete ammirare una delle più alte maree d’Australia che raggiunge fino 11 metri d’altezza. Nella vicina Talbot Bay vi sono delle cascate orizzontali molto suggestive, formate proprio dalle maree. Il vostro viaggio terminerà a Broome città dalle sfumature esotiche, famosa per la produzione di perle. Nella vicina Cable Beach famosa per i s
uoi 22 chilometri di spiagge candide e mare turchese potrete godervi un ottimo relax in riva al mare. Nei mesi estivi, nelle notti di luna piena e di marea bassa, è possibile assistere ad un fenomeno spettacolare, ovvero la scalinata verso la luna, una suggestione ottica dovuta al riflesso della luce lunare sul mare, che appare come una vera scalinata che conduce su di essa.
Broome è anche un punto di partenza per escursioni ed avventure nell’outback australiano e negli spazi immensi e selvaggi del Kimberly, la regione più occidentale dell’Australia.

La regione dei 5 laghi e il Monte Fuji

La regione dei Cinque Laghi è una rinomata località di villeggiatura in Giappone, a poca distanza da Tokyo. La zona è costituita da altipiani, cascate, grotte e laghi, il tutto sovrastato dall’imponente Monte Fuji, un cono vulcanico perfettamente simmetrico, che rappresenta ormai il simbolo nazionale del Giappone.

 

Lago di Kawaguchi-ko

Vanta una posizione strategica, è situato infatti al centro della regione dei Cinque Laghi e ciò che lo rende famoso è il fatto che la parete nord del Monte Fuji si riflette come uno specchio sul bacino d’acqua navigabile. Vengono organizzati giri in barca delle durata di mezz’ora..

 

Lago di Shoji-ko

E’ il più piccolo dei 5 laghi della regione, con una circonferenza di 5 chilometri, il che lo rende un luogo esclusivo per i viaggiatori più esigenti. Sono molte le strutture turistiche situate sulla sponda sinistra del lago, dalle cui finestre è possibile ammirare il Monte Fuji dalla riva settentrionale.

 

Lago di Sai-ko

Il secondo lago più piccolo della regione, dopo quello di Shoji-ko. E’ situato nel mezzo della natura lussureggiante e circondata da montagne boscose e alcuni campeggi, ed è una destinazione popolare per gli appassionati di campeggio, nautica, pesca e altre attività all’aperto. Una rete di sentieri copre le montagne e le colline che circondano il lago, così come Aokigahara Jukai, una foresta a sud del lago, un luogo dove è fin troppo facile perdersi. Diverse grotte, formatesi durante le eruzioni passate di Monte Fuji, si possono trovare in giro Aokigahara Jukai nelle vicinanze del lago Saiko. Tre di loro, la Grotta di ghiaccio, Wind Cave e Bat Cave.

La vista del Monte Fuji dalle sponde del Lago di Sai-ko viene impedita da altre montagne, tranne che nel versante occidentale del lago, da dove c’è una vista completa del vulcano.

 

Lago di Motosu-ko

Questo lago vanta due primati, oltre ad essere il meno turistico rispetto agli altri e perciò il più tranquillo, è anche il più profondo. Le acque limpide consentono di ammirare le profondità del lago Motosu-ko. Vengono organizzate a questo scopo delle mini-crociere su barche con il fondo in vetro per apprezzare al meglio i fondali del lago.

 

Lago di Yamanaka-ko

Oltre ad essere quello situato nel punto più alto (982 metri) è soprattutto il più grande dei Cinque Laghi e il secondo lago più sviluppato dopo il Lago Kawaguchi-ko con piccole città alle estremità occidentali e orientali e un paio di alberghi, b&b giapponesi, aree di campeggio e ristoranti.

Vengono organizzate molte visite del monte Fuji partendo da ogni angolo del lago, in particolare lungo la sua riva settentrionale meno sviluppata. Un luogo molto conosciuto per avere una visuale ottima sia della montagna che del lago è Panorama Dai, un punto di osservazione vicino ad un piccolo parcheggio a metà strada su per le montagne sud-est del lago.

Il Lago Yamanaka-ko è popolare tra gli appassionati di sport all’aria aperta che amano andare in barca, pesca, sci nautico, wind surf e altri sport acquatici sul lago, così come il campeggio, tennis e altre attività lungo le sue rive. Molti campi sportivi si trovano intorno al lago, che diventano affollati da studenti e atleti durante le vacanze estive.

 

Monte Fuji

La più alta montagna del territorio nipponico, nonché il suo simbolo da sempre, con i suoi  3700 metri e oltre, il Monte Fuji è il vulcano che da sempre attira un gran numero di turisti in Giappone per ammirare da vicino la straordinaria potenza e l’incantevole bellezza di questo luogo mistico.

Per chiunque si accinga a effettuare un tour in Giappone allo scopo di visitare le bellezze naturalistiche e artistiche del paese, respirare l’aria di una popolazione lontana da quella occidentale, con le sue attraenti filosofie di vita, o assaggiare il cibo locale, la grande montagna rappresenta comunque una tappa obbligatoria del viaggio.

Dove si trova? A circa 100 km dalla capitale Tokyo, sull’isola di Honshu all’interno del parco naturalistico del Fuji-Hakone, è situato il Monte Fuji, circondato da cinque spettacolari laghi, si può giungere alle sue pendici prendendo un battello direttamente dal lago Ashi.

Il clima che si può trovare sulla montagna, varia ovviamente di molto, in base all’altezza cui ci si trova, si parte da un clima mite in basso fino ad arrivare a temperature molto rigide in vetta dove molto spesso troviamo, come si deduce dalle migliaia di cartoline del Giappone, la neve perenne.

Da molti considerata una montagna sacra, la sua visita è imperdibile per chiunque decide di fare un tour oltreoceano.

Viaggiare sicuri: come mettersi al riparo dagli imprevisti di una vacanza

La vacanza ideale di ognuno di noi è probabilmente quella dove si sta sdraiati su una spiaggia esotica, a sorseggiare un drink baciati dal sole; oppure andare in esplorazione in stile “Indiana Jones” tra templi abbandonati e luoghi misteriosi; c’è chi invece ama provare l’ebbrezza di una traversata nel deserto sul dorso di un cammello. Ognuno immagina il viaggio a modo suo, tuttavia non bisogna sottovalutare i pericoli, i rischi e gli imprevisti che possono verificarsi nel corso di una vacanza. Può succedere di perdere i bagagli, di ammalarsi, di incappare in qualche incidente; oppure malauguratamente può capitare di annullare il viaggio per qualsiasi evento imprevisto e sfortunato. Quando stiamo per partire per un viaggio non pensiamo a queste evenienze, però purtroppo non possiamo neanche ignorarle.

Per questo motivo vi voglio parlare di due polizze assicurative, che diverse assicurazioni stanno proponendo ai loro clienti, per viaggiare in modo totalmente sicuro al riparo da tutti gli imprevisti: l’assicurazione annullamento viaggio e l’assicurazione sanitaria viaggio. Per conoscere il prezzo migliore in base alle vostre esigenze e necessità, vi consiglio di richiedere un preventivo ad un’assicurazione viaggio online, in pochi clic conoscerete la tariffa più economica inserendo le garanzie aggiuntive richieste. Le compagnie migliori che offrono le tariffe più convenienti sul mercato sono: Allianz Global AssistenceAxa AssistanceERVColumbus Direct ed Europ Assistance

A questo punto concentriamoci sulle due polizze assicurative più richieste dai clienti. La polizza annullamento viaggio consente, qualora dovesse verificarsi qualche imprevisto che renda impossibile la partenza, di recuperare tutto il denaro versato anticipatamente, o almeno una parte, per la prenotazione di aerei, treni, navi e alberghi. La polizza sanitaria viaggio consente invece di coprire tutte quelle spese mediche da sostenere nel caso in cui dovesse verificarsi un incidente o una malattia. Soprattutto per chi viaggia negli Stati Uniti è obbligatoria l’assicurazione sanitaria USA, specifica per avere una copertura sanitaria di tutte le eventuali cure mediche nei 50 Stati federati statunitensi. Negli States infatti vige un sistema sanitario totalmente diverso da quello italiano, e se siete privi di un’apposita assicurazione sanitaria rischiate di dover pagare di tasca vostra i costi salatissimi delle spese mediche.