Bagaglio a mano, trolley e zaino da viaggio quale portare in cabina?

Viaggiare in aereo è diventata una routine per molte persone, le quali utilizzano questo mezzo di trasporto, sia per spostamenti di lavoro, a breve e a lunga distanza, sia perchè permette di raggiungere in breve tempo, moltissime destinazioni in tutto il mondo.

C’è chi si affida a compagnie di bandiera e chi invece a quelle low cost. Quest’ultime si differenziano dalle prime, per il prezzo economico dei voli e dal tipo e dalla grandezza di bagaglio che si può portare in cabina.

Secondo l’ENAC, in cabina è consentito portare solo un bagaglio a mano, le cui dimensioni non superino complessivamente i 115cm. Ma ogni compagnia aerea può modificarne i parametri.

Occorre innanzittuto differenziare le varie tipologie di bagaglio:

bagaglio a mano, di piccole dimensioni da riporre sotto il sedile di fronte (zaino, borsa, portadocumenti);

bagaglio in cabina, di dimensioni contenute, poco più piccolo della dimensione della cappelliera e fino ad un massimo di 10-15kg (trolley, borsoni di dimensioni specifiche fornite dalla compagnia aerea);

bagaglio da stiva, di grande dimensioni e che supera i 15kg di peso.

Bagaglio a mano, le scelte delle compagnie aeree

Con misura di 40x20x25 bagaglio a mano o trolley o zaino, le compagnie aeree low cost, come Ryanair, permettono di portarlo a bordo senza alcun costo aggiuntivo, ed un trolley o un borsone di massimo 10kg e di dimensioni 55x40x20cm poichè lo scompartimento sopra i sedili è poco più grande del bagaglio consentito.

La compagnia Easyjet consente di portare un bagaglio a mano piccolo 45x36x20 cm gratuitamente ed un bagaglio a mano grande, a condizione che si prenoti il posto UpFront o Extra Legroom, consentito a chi è titolare della carta Easyjet Plus. Le dimensioni non possono superare 56x45x25 cm ed un peso di 15kg.

Un altro esempio lo vediamo dalla compagnia Volotea, un piccolo bagaglio a mano di 40x30x20cm e un bagaglio a mano grande 55x40x20cm, solo a chi ha prenotato l’imbarco prioritario.

Nella compagnia Vueling il bagaglio a mano piccolo è sempre consentito, 40x20x30 cm; per quanto riguarda il trolley, di dimensioni uguali a quelle di Ryanair e Volotea, ne è consentito l’imbarco in cabina, solo se si aderisce ad una delle tariffe Optima, Family e TimeFlex.

Infine, un’altra compagnia maggiormente utilizzata è Transavia. Qui il peso di 15kg va smistato tra i vari bagagli che si portano in cabina. Il bagaglio a mano piccolo, 40 x 30 x 20 cm, è sempre consentito, mentre per il trolley 55x35x25cm, bisogna prenotare il posto per garantire lo spazio nella cappelliera, dato che ve ne sono soltanto 70. Nel caso in cui non vi è spazio, verrà imbarcato gratuitamente in stiva.

Negli ultimi anni, molte compagnie hanno modificato le caratteristiche dei bagagli consentiti in cabina, aggiungendo dei costi o diminuendo il peso e le dimensioni. Per quelle elencate prima, Ryanair consente di portare il secondo bagaglio in cabina, solo con l’acquisto prioritario; dimensioni e peso non sono cambiati. Easyjet ha adottato la misura della prenotazione dei posti speciali da febbraio 2021. Volotea ha modificato completamente le modalità e tipologie di imbarco dei bagagli. Da giugno 2020, è possibile caricare gratuitamente un trolley in stiva, e non più in cabina.

E’ sempre consigliato informarsi presso la compagnia aerea scelta, prima di intraprendere il viaggio, così da partire sicuri e non incorrere in eventuali disagi.

Quindi se prima era possibile, con l’acquisto di un solo biglietto, portare due bagagli in cabina, adesso, le compagnie aeree pongono delle limitazioni per il secondo bagaglio, al fine di recuperare gli incassi e tutti quei voli cancellati a causa della pandemia, che li ha costretti a stare fermi per ben due anni. Forse, fra qualche anno, si tornerà alle precedenti misure e si potrà nuovamente viaggiare come prima.

Comments

comments

xxx