Turismo in Italia: cauto ottimismo per il 2012

 

Si parla tanto in questo periodo della crisi economica italiana. Ma dal punto di vista della bilancia turistica come vanno i flussi di ingresso in previsione delle prossime vacanze natalizie? Ci aiuta a capire meglio l’argomento un monitoraggio di Enit sul turismo straniero nel nostro Paese. Queste previsioni aiutano commercianti e albergatori a capire ad esempio quanti turisti arriveranno nella Capitale con i voli per roma (una delle mete più prese di mira in ogni stagione dell’anno). Da queste previsioni si evidenzia infatti che le prenotazioni sono in crescita da paesi che meglio hanno resistito alla crisi economica Europea come Germania, Austria, Svizzera, Polonia; situazione invece altalenante per il Regno Unito, negative le previsioni per per Francia, Penisola Iberica e Repubblica Ceca; piuttosto deboli invece le prenotazioni dei turisti provenienti dalla Penisola Scandinava.

I turisti che non accennano  a diminuire sono quelli Russi; dopo aver preso di mira nella stagione estiva le coste della Versilia e della Riviera Romagnola, ora, nelle vacanze natalizie, si aspetta questo flusso di turismo anche verso le città, con Napoli in testa. C’è da dire che molto spesso i turisti russi sono quelli con maggiore capacità di spesa e quindi i più amati da commercianti, ristoratori e albergatori. Dopo essere scesi dai voli per napoli, tramite servizio di noleggio con conducente, a bordo di lussuose auto si dirigono verso la Costiera Amalfitana.
Si prevedono, per quanto riguarda il flusso turistico dalla Russia, incrementi nelle vendite dei pacchetti comprese tra il 10 e il 15%, invece l’anno in corso si chiude con incrementi tra il 15 ed il 45%.
L’attrattiva maggiore italiana è senz’altro quella culturale e questa per fortuna rimane intatta verso il turista straniero. In questo periodo è comunque sempre forte anche l’attrattiva della “montagna invernale” con tutti i classici sport invernali. Le regioni italiane più visitate? La prima è il Lazio, sicuramente per il peso che ha sul turismo la città di Roma, una delle più visitate al mondo. La seconda regione più visitata in questo periodo è il Trentino Alto Adige; questa regione è sicuramente quella che in questi anni è riuscita a strutturare ed offrire una offerta completa e assai competitiva per la pratica degli sport invernali.

Comments

comments