10 consigli per un viaggio in Spagna

 

1.Percorrere la Spagna in bicicletta

Pedalare nella regione del Nord della Spagna, da Vigo a Santander passando per la Coruna,Vilalba, e Leon, attraverso un terreno ricco di vegetazione, attraverso un terreno che una volta era coperto di paludi e che è stato poi prosciugato, attraverso un terreno che fiancheggia il mare, sarà un’esperienza fantastica. Il viaggio infatti verrà accompagnato dal paesaggio tipico, con le sue scogliere, con le spiagge, con pittoresche cittadine portuali, con la vegetazione caratteristica.

2.Visitare assolutamente Barcellona

A Barcellona il Quartiere Gotico, ospita resti dell’antico quartiere ebraico, El Call Sin e da sempre questo territorio è stato meta di insediamenti e offre tutt’oggi una grande varietà di luoghi di interesse artistico culturale quali la Cattedrale di Santa Eulalia, la Chiesa di Santa Maria del Pi, la Chiesa di Santa María del Mar, la Sagrada Familia.Ovviamente di cose da vedere ce ne sono molte, anche se per vedere monumenti più significativi si sarà costretti a spostarsi con i mezzi pubblici da un capo all’altro della città.

3- Visitare borghi antichi

Nell’antico borgo di Avila in Castilla Leon, altamente consigliati da numerose agenzie turistiche, può bastare poco per ricevere quello che la natura trasmette. Il consiglio è di visitare la zona in primavera, anche l’inverno però, a differenza di ciò che si potrebbe pensare, la natura trasmette il suo fascino .

Tra tutti, anche il centro storico di Tossa de Mar, in Costa Brava è forse il più spettacolare con i vicoletti curati che circondano le case bianche. Sarà bellissimo passeggiare per i borghi antichi, che riportano indietro di secoli e fanno sognare una vita tanto diversa dalla nostra…foreste anticamente battute dai briganti, borghi medievali incastonati tra le montagne …

4-Percorrere strade panoramiche

In Spagna si consiglia di percorrere la strada panoramica che separa le città costiere che si spiegano in 1600 chilometri nel sud della Spagna, è una tortuosa strada che attraversa Valencia, Cartagena, Almeria, Malaga, Marbella, Cadiz: questa strada ancora oggi riesercita il suo antico fascino, percorrendola mentre si ammira la poesia delle onde che si infrangono sulla costa.

5-Viaggio alle terme della Spagna

Per chi sceglie la Spagna per una vacanza alle terme, si consiglia la gettonatissima Madrid, o i centri del Parador de Vielha nella Valle di Arán Valley, sui Pirenei.Le proprietà benefiche dell’acqua sono preziose, per la cura di molte patologie (soprattutto respiratorie e artro-reumatiche), come già sapevano gli antichi greci.

6 -Fare un corso di vela in Spagna

A Palma di Maiorca, per esempio, ha sede una notissima scuola di vela consigliata agli appassionati di vela ma accessibile a chiunque abbia voglia di provare l’emozione di manovrare una barca a vela. Per accedere ai corsi non è necessaria alcuna preparazione specifica. La scuola mette a disposizione barche, tecnici e allenatori per veleggiare tra le coste fiancheggiando le baie di Calvià e Andratx.

7-Il clima in Spagna

È importante prima di partire per un viaggio all’estero aver chiari alcuni particolari sul clima che possono evitare spiacevoli inconvenienti. Sulle coste Mediterranee il clima è come in Italia; ma nelle regioni interne e nella Meseta gli inverni sono particolarmente rigidi; la Galizia e le regioni cantabriche che si affacciano sull’Atlantico hanno estati fresche e spesso piovose.

8-Consigli per il mare in Spagna

Il mare della Spagna in passato ha nutrito popolo che vi si affaccia, a volte l’ha ammonito con tempeste violente, altre volte lambisce scogli modellandoli…Qui sembra che il mare sia sovrano e il sole suo fedele servitore, sia sulla magnifica Costa del Sol e Andalusia, sia tra gli scogli e le onde del nord tipiche di Galizia e Asturia.

9- Shopping in Spagna

Molti negozi aprono con calma alle 10 del mattino, anche se, dopo la pausa pranzo, restano poi

aperti fino alle 22. Le strade sono piene di negozi artigianali in cui è possibile acquistare di tutto,

da oggetti in rame fino a gioielli o souvenir o vestiti tipici; la caratteristica tipica di questi bazar, è

la confidenzialità dei commercianti, il loro carattere affabile, gentile, aperto.

10- Documenti

La Spagna appartiene alla CEE, quindi per entrare nel territorio spagnolo, sarà sufficiente una

carta d’identità valida.

1.Percorrere la Spagna in bicicletta

Pedalare nella regione del Nord della Spagna, da Vigo a Santander passando per la Coruna,

Vilalba, e Leon, attraverso un terreno ricco di vegetazione, attraverso un terreno che una volta

era coperto di paludi e che è stato poi prosciugato, attraverso un terreno che fiancheggia il mare,

sarà un’esperienza fantastica. Il viaggio infatti verrà accompagnato dal paesaggio tipico, con le sue scogliere, con le spiagge, con pittoresche cittadine portuali, con la vegetazione caratteristica.

 

2.Visitare assolutamente Barcellona

A Barcellona il Quartiere Gotico, ospita resti dell’antico quartiere ebraico, El Call Sin e da

sempre questo territorio è stato meta di insediamenti e offre tutt’oggi una grande varietà di luoghi

di interesse artistico culturale quali la Cattedrale di Santa Eulalia, la Chiesa di Santa Maria del Pi,

la Chiesa di Santa María del Mar, la Sagrada Familia.Ovviamente di cose da vedere ce ne

sono molte, anche se per vedere monumenti più significativi si sarà costretti a spostarsi con i

mezzi pubblici da un capo all’altro della città.

 

3- Visitare borghi antichi

Nell’antico borgo di Avila in Castilla Leon, altamente consigliati da numerose agenzie turistiche, può bastare poco per ricevere quello che la natura trasmette. Il consiglio è di visitare la zona in primavera, anche l’inverno però, a differenza di ciò che si potrebbe pensare, la natura trasmette il suo fascino .

Tra tutti, anche il centro storico di Tossa de Mar, in Costa Brava è forse il più spettacolare con i

vicoletti curati che circondano le case bianche. Sarà bellissimo passeggiare per i borghi antichi,

che riportano indietro di secoli e fanno sognare una vita tanto diversa dalla nostra…foreste

anticamente battute dai briganti, borghi medievali incastonati tra le montagne …

 

 

4-Percorrere strade panoramiche

In Spagna si consiglia di percorrere la strada panoramica che separa le città costiere che si spiegano in 1600 chilometri nel sud della Spagna, è una tortuosa strada che attraversa Valencia, Cartagena, Almeria, Malaga, Marbella, Cadiz: questa strada ancora oggi riesercita il suo antico fascino, percorrendola mentre si ammira la poesia delle onde che si infrangono sulla costa.

 

5-Viaggio alle terme della Spagna

Per chi sceglie la Spagna per una vacanza alle terme, si consiglia la gettonatissima Madrid, o i centri del Parador de Vielha nella Valle di Arán Valley, sui Pirenei.Le proprietà benefiche dell’acqua sono preziose, per la cura di molte patologie (soprattutto respiratorie e artro-reumatiche), come già sapevano gli antichi greci.

 

6 -Fare un corso di vela in Spagna

A Palma di Maiorca, per esempio, ha sede una notissima scuola di vela consigliata agli

appassionati di vela ma accessibile a chiunque abbia voglia di provare l’emozione di manovrare

una barca a vela. Per accedere ai corsi non è necessaria alcuna preparazione specifica. La

scuola mette a disposizione barche, tecnici e allenatori per veleggiare tra le coste fiancheggiando le baie di Calvià e Andratx.

 

7-Il clima in Spagna

È importante prima di partire per un viaggio all’estero aver chiari alcuni particolari sul clima che

possono evitare spiacevoli inconvenienti. Sulle coste Mediterranee il clima è come in Italia; ma

nelle regioni interne e nella Meseta gli inverni sono particolarmente rigidi; la Galizia e le regioni

cantabriche che si affacciano sull’Atlantico hanno estati fresche e spesso piovose.

 

8-Consigli per il mare in Spagna

Il mare della Spagna in passato ha nutrito popolo che vi si affaccia, a volte l’ha ammonito con

tempeste violente, altre volte lambisce scogli modellandoli…Qui sembra che il mare sia sovrano

e il sole suo fedele servitore, sia sulla magnifica Costa del Sol e Andalusia, sia tra gli scogli e le

onde del nord tipiche di Galizia e Asturia.

 

9- Shopping in Spagna

Molti negozi aprono con calma alle 10 del mattino, anche se, dopo la pausa pranzo, restano poi

aperti fino alle 22. Le strade sono piene di negozi artigianali in cui è possibile acquistare di tutto,

da oggetti in rame fino a gioielli o souvenir o vestiti tipici; la caratteristica tipica di questi bazar, è

la confidenzialità dei commercianti, il loro carattere affabile, gentile, aperto.

 

10- Documenti

La Spagna appartiene alla CEE, quindi per entrare nel territorio spagnolo, sarà sufficiente una

carta d’identità valida.

Comments

comments